La fine dell’estate è ormai dietro l’angolo. È arrivato il momento di concentrarsi sul nuovo anno e scoprire cosa piantare a settembre nell’orto, così da essere preparati ad affrontare il primo freddo.

Quando le temperature iniziano a calare e il sole si nasconde alla vista un può più in fretta rispetto al solito, l’orto ha bisogno di un intervento diretto e funzionale, che gli permetterà di continuare a produrre senza difficoltà.

In questo articolo, scopriremo insieme come coltivare l’orto a settembre, quali sono le indicazioni da seguire per preparare il terreno adeguatamente e perché è importante occuparsi della salute delle piante passo dopo passo.

Fortunatamente, ci sono diversi ortaggi da piantare in settembre, che sapranno accontentare i vostri desideri e migliorare l’aspetto del vostro orto autunnale. Iniziamo!

Preparazione del terreno

Scoprire come preparare il terreno nell’orto per la semina a settembre può aiutarvi a tenere sotto controllo la crescita delle future colture, insieme alla creazione di un orto autunnale rigoglioso ed abbondante.

Prima di tutto, è importante fare una valutazione delle condizioni del suolo per garantire una crescita sana delle piante. Rimuovere le erbacce e i residui delle colture estive è un passo fondamentale per evitare la concorrenza di nutrienti e spazio per le nuove piantine. Inoltre, è consigliabile arricchire il terreno con compost ben maturo per migliorare la struttura del suolo e aumentare la sua fertilità.

Per mantenere l’orto produttivo a settembre, è essenziale selezionare le colture giuste. Piante come cavoli, spinaci, ravanelli e carote prosperano in questa stagione e richiedono meno manutenzione rispetto all’estate. Assicuratevi sempre di rispettare le distanze di piantagione consigliate e di tenere sotto controllo le infestazioni di parassiti, soprattutto perché le temperature più fresche possono favorirne la crescita.

Allo stesso tempo, chi è interessato a scoprire come coltivare l’orto a settembre dovrebbe sapere che è molto importante monitorare attentamente le piante e fornire loro la giusta quantità d’acqua, soprattutto in periodi di siccità. L’assenza di piogge potrebbe danneggiare la salute delle piante, che hanno bisogno dell’acqua per poter germogliare nel modo giusto.

D’altronde, il primo mese dell’anno non è sempre gentile con le colture, ma sapere quali accorgimenti prendere per piantare con successo a settembre è sicuramente un buon punto di partenza.

Calendario semina ortaggi settembre

Cosa posso piantare nell’orto a settembre? Quali sono le migliori alternative per la crescita delle colture?

Il nostro calendario per la semina nell’orto settembre è pronto a fornirvi tutti i consigli necessari per iniziare a piantare le nuove colture autunnali. Abbiamo già visto quali sono gli ortaggi perfetti per il mese di agosto, capaci di apprezzare le alte temperature e l’esposizione prolungata ai raggi del sole. A questo punto, è giunto il momento di concentrarsi sulle varietà amanti del fresco tipico di inizio anno, pronte a colorare il vostro giardino nel corso dell’autunno.

Se siete alla ricerca di consigli per la semina in orto a settembre, questo è il posto giusto. Seguiremo insieme una guida alla semina nell’orto in autunno, identificando le varietà di verdure e erbe aromatiche più adatte alla coltivazione.

In ultimo, scopriremo anche quali verdure possono essere raccolte a settembre e quando raccogliere gli ortaggi autunnali che abbiamo piantato in questo mese.

Verdure da piantare in settembre

Settembre segna l’inizio di una nuova stagione nell’orto, e piantare le giuste verdure in questo periodo può portare a un raccolto abbondante durante l’autunno e persino oltre. Ma quali verdure sono adatte per la semina a settembre?

Fortunatamente, c’è un’importante varietà di ortaggi da piantare in settembre che prosperano nelle temperature più fresche e richiedono meno attenzione rispetto a quelli coltivati in estate.

Guardiamo insieme una lista di verdure facili da coltivare a settembre e ortaggi autunnali che sapranno come sorprendervi e offrirvi un raccolto più che abbondante:

  • Cavoli:
    Tra le tante verdure da piantare in settembre, i cavoli sono una scelta eccellente. Ortaggi come il cavolo verza, il cavolfiore e il cavolo riccio crescono bene in questa stagione e sono noti per la loro robustezza. Possono sopportare temperature più basse e resistere alle prime gelate autunnali, garantendo un raccolto ricco di nutrienti;
  • Spinaci:
    Gli spinaci sono un’altra opzione da considerare. Queste verdure a foglia verde crescono rapidamente e si adattano bene alle temperature più fresche di settembre. Sono ricchi di vitamine e minerali essenziali e possono essere utilizzati sia cotti che crudi;
  • Lattuga:
    La lattughe sono verdure facili da coltivare a settembre e sono perfette per la preparazione di fresche insalate. Grazie alla loro capacità di resistere bene al freddo, le lattughe vengono spesso scelte per la preparazione degli orti autunnali;
  • Ravanelli e carote:
    Ravanelli e carote sono radici che possono essere seminate a settembre per una raccolta autunnale e invernale. Entrambi, possono essere coltivati anche in spazi limitati come vasi o fioriere;
  • Cipolle:
    Le cipolle rientrano tra gli ortaggi autunnali più semplici da coltivare. La loro crescita richiede poco sforzo e possono essere conservate per un lungo periodo di tempo anche dopo il raccolto;
  • Porri:
    I porri sono ortaggi piuttosto simili alle cipolle, che seguono lo stesso percorso di crescita. Così come le loro compagne cipolle, possono essere seminati in settembre e raccolti nei mesi successivi;
  • Broccoli e bietole:
    I broccoli e le bietole possono essere coltivati in settembre, siccome prosperano nelle temperature più fresche. Entrambi ricchi di nutrienti, sono ortaggi che non possono mancare nel vostro orto autunnale.

Erbe aromatiche da piantare a settembre

A settembre, è possibile piantare molte erbe aromatiche nell’orto o in vasi, soprattutto perché la maggior parte prospera molte proprio grazie alle temperature fresche dell’autunno.

Le erbe aromatiche sono un ottimo alleato per chi vuole sapere come mantenere l’orto produttivo a settembre. Essendo ricche di nutrienti, sono in grado di offrire una buona dose di protezione all’orto e al terreno stesso.

Ecco alcune erbe aromatiche da poter piantare a settembre:

  • Prezzemolo:
    Il prezzemolo è una pianta resistente al freddo, che cresce bene durante l’autunno e nei primi mesi dell’anno;
  • Menta:
    La menta è una pianta robusta che cresce molto rapidamente. Una volta piantata a settembre, è possibile raccoglierla dopo qualche settimana d’attesa;
  • Timo:
    Il timo è un’erba aromatica che ama i climi freschi. Le sue foglie profumate sono perfette per secondi di carne e per le salse, che andranno ad insaporire i vostri piatti autunnali;
  • Origano:
    L’origano è un’ottima scelta tra le verdure da piantare a settembre. Le sue foglie aromatiche maturano velocemente, diventando leggermente ruvide al tatto;
  • Basilico:
    Anche se il basilico è più tipico dell’estate, può essere piantato a settembre in luoghi con temperature miti. È possibile proteggerlo dalle prime gelate attraverso l’utilizzo di teli leggeri;
  • Salvia:
    La salvia è una pianta perenne che cresce bene in autunno, già pronta a metà ottobre per poter essere raccolta;
  • Rosmarino:
    Il rosmarino, così come la salvia, è una pianta resistente che cresce bene anche in autunno.

Prima di piantare le erbe aromatiche, assicuratevi di fornire loro un terreno ben drenato, abbondante luce solare e la giusta quantità di acqua. L’obiettivo finale è sempre quello di garantire una crescita sana e costante, che vi permetterà di usufruire delle piantine anche nei mesi successivi.

Piante da frutto da seminare a settembre

A settembre, è possibile seminare o piantare alcune piante da frutto in modo da poter godere di un raccolto futuro.

Prima di scoprire quali varietà sono più adatte a questo meso, è importante specificare che la maggior parte delle piante da frutto si sviluppano meglio da talee o da piante già avviate, anziché da semi. In ogni caso, ecco alcune piante da frutto che potreste considerare per la semina a settembre:

  • Ribes:
    I ribes, come ribes rosso e ribes nero, possono essere piantati da talea a settembre per assicurare la loro crescita futura. Sono piante resistenti e producono frutti deliziosi perfetti per la primavera;
  • Lamponi:
    I lamponi sono piante da frutto che possono essere piantate da talea in autunno. Assicuratevi di fornire loro il supporto adeguato, che servirà a consentirne la crescita verticale;
  • Mirtilli:
    I mirtilli sono piante da frutto che richiedono terreni acidi e ben drenati. Possono essere piantati a settembre a partire da giovani piantine;
  • Fragoline di bosco:
    Le fragoline di bosco sono piante da frutto che crescono bene da talea. Possono essere piantate a settembre per ottenere un raccolto entro l’anno successivo;
  • Albicocche:
    I semi di albicocca possono essere tranquillamente piantati a settembre, anche se è importante ricordare che le piante da albicocca possono richiedere diversi anni per produrre frutti.

Cosa raccogliere a settembre

Posso ancora raccogliere ortaggi a settembre piantati in primavera?

A settembre, molti ortaggi sono pronti per la raccolta, offrendo una varietà di prodotti freschi direttamente disponibili per il consumo. Vediamo insieme quali sono gli ortaggi che comunemente vengono raccolti durante questo mese:

  • Pomodori:
    I pomodori maturano in estate ed è comune raccoglierli a settembre quando sono pienamente maturi e saporiti;
  • Peperoni:
    I peperoni sono pronti per la raccolta a settembre quando raggiungono il loro colore desiderato;
  • Melanzane:
    Le melanzane sono tipicamente mature a settembre e possono essere raccolte per preparare una lunga varietà di piatti diversi;
  • Zucchine:
    Le zucchine continuano a produrre abbondantemente fino a settembre, quindi è possibile raccoglierle in qualsiasi momento durante il mese, approfittando della loro crescita rapida;
  • Cetrioli:
    I cetrioli devono essere raccolti prima che diventino troppo grandi e amari, motivo per cui settembre si dimostra essere il mese ideale;
  • Fagioli:
    Le varietà di fagioli da raccolta, come i fagioli verdi e i fagioli a pianta rampicante, sono pronti per la raccolta a settembre. Assicuratevi sempre di raccoglierli prima che diventino troppo fibrosi;
  • Lattuga:
    Molte varietà di lattuga possono essere raccolte a settembre, quando le loro foglie risultano ancora fresche e croccanti;
  • Ravanelli:
    I ravanelli sono pronti per il raccolto in poche settimane dalla semina, quindi è assolutamente possibile raccoglierli a settembre quando sono ancora giovani e teneri;
  • Carote:
    Le carote possono essere raccolte a settembre quando raggiungono la dimensione desiderata;
  • Cipolle:
    Le cipolle possono essere raccolte a settembre quando le cime iniziano a cadere e le bucce si induriscono;
  • Patate:
    Le patate mature possono essere raccolte a settembre per essere conservate o consumate fresche.

La disponibilità di questi ortaggi può variare a seconda delle condizioni climatiche locali e delle modalità di semina nei mesi precedenti. In linea generale, è sempre consigliabile raccogliere tutti gli ortaggi estivi prima di procedere con la semina autunnale.

Separare le due tipologie di verdure aiuta a tenere il terreno pulito e libero dal rischio di infestazioni, oltre che molto più nutrito e pronto ad accogliere i nuovi ortaggi.

Una volta completato il loro percorso di crescita, le verdure autunnali da coltivare a settembre saranno pronte per la raccolta tra la fine dell’anno e l’inizio del nuovo anno, e in alcuni casi addirittura prima.

Conclusioni

Ora che abbiamo scoperto cosa piantare a settembre nell’orto e quali sono le indicazioni da seguire per assicurare una crescita coerente delle singole colture, potete concentrarvi sulla semina e occuparvi del vostro orto autunnale.

Nel mondo del giardinaggio, settembre segna l’inizio di un nuovo ciclo di culture – quello autunnale – che andrà a concludersi solo in inverno, quando le basse temperature prenderanno il controllo sulla crescita delle piante. Iniziate sempre dalla preparazione del terreno, che deve essere abbastanza forte da poter ospitare una varietà significativa di nuove piante.

Buona fortuna per questo nuovo mese!

Rimani aggiornato, iscriviti alla newsletter