Tempo di Lettura: 7 minuti

L’acqua, base della vita

La disponibilità continua di acqua è indispensabile per avere piante equilibrate, in salute e produttive, infatti gli ortaggi sono costituiti prevalentemente da acqua.

Se dopo la semina è importante che il terreno rimanga umido per permettere la germinazione, la situazione più critica rispetto all’acqua si verifica dopo i trapianti, quando le piantine devono superare lo stress causato dalla loro messa a dimora ed iniziare a sviluppare le radici nel terreno. Naturalmente questi due momenti sono tanto più critici quanto più la stagione ha un decorso asciutto e quanto più le temperature elevate determinano una maggiore evaporazione di acqua.

Dopo la semina e il trapianto le richieste della pianta sono direttamente proporzionali allo sviluppo e alla grandezza del suo apparato fogliare.

In ogni caso gli ortaggi, per poter dare produzioni soddisfacenti, devono poter disporre di acqua in tutte le fasi di sviluppo.

Gentile utente stai accedendo ad una sezione riservata del nostro sito per la quale è necessario registrarsi. Per poter leggere tutto l'articolo devi registrarti con il tuo account facebook o inserendo la mail. Prego clicca login.